• Gemellaggio Palazzolo-Bobbio, stretta di mano in tv e tutti scaricano Philippe Daverio

    Dopo le polemiche, la pace. Quanto meno tra Bobbio e Palazzolo Acreide, mentre Daverio in tv continua a sproloquiare sulla Sicilia ed i Siciliani. I sindaci delle due cittadine che si sono contese il titolo di Borgo dei Borghi 2019 (ha vinto Bobbio, tra le polemiche per la posizione del presidente di giuria Daverio, ndr) si sono stretti la mano in tv, su Rai 3, durante la trasmissione Kilimangiaro.
    Il primo cittadino di Palazzolo, Salvo Gallo, ha sorpreso la conduttrice Camila Raznovich annunciando l’idea di un gemellaggio tra le due cittadine. Ha poi stretto la mano al sindaco di Bobbio ma solo dopo avergli chiesto di prendere le distanze dalle offensive parole di Philippe Daverio. “Sono sempre distante da chi insulta”, ha subito detto.
    In precedenza, era stata la stessa conduttrice a prendere le distanze dalla brutte parole dello storico dell’arte Daverio. “Frasi sgradevoli che non ci sono piaciute e non rispecchiano lo spirito del nostro programma che vuole raccontare le bellezze dell’Italia tutta, da nord a sud. Un racconto che unisce e non divide”.
    Tra accenni ai cannoli (“non sono a canne mozze, non sparano”) ed alla cittadinanza onoraria di Daverio concessa proprio da Bobbio (“lei Camila lo sapeva?”, domanda furbetto Gallo) il sipario tv è filato via liscio con rinnovo dell’impegno di Rai 3 che girerà a Palazzolo Acreide la prossima edizione del Borgo dei Borghi.
    Clicca qui per rivedere il momento Palazzolo-Bobbio in Kilimangiaro.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia