• I percettori del reddito di cittadinanza impiegati per pulizia e diserbo a Canicattini

    I percettori del reddito di cittadinanza a Canicattini Bagni saranno impiegati in lavori di pubblica utilità per il Comune.
    La giunta del sindaco Marilena Miceli ha infatti approvato, su proposta dei Servizi Sociali, due progetti di utilità colletiva nei settori della tutela dei beni comuni e dell’ambiente.
    Non appena concluse le procedure di selezione da parte del Centro per l’Impiego, saranno 10 in totale (5 ciascuno per ogni progetto), i percettori di RDC ad essere impiegati, per un minimo di otto ore settimanali fino ad un massimo di sedici ore settimanali, nella pulizia ordinaria e straordinaria dei locali comunali del Centro Diurno Anziani, del Museo dei Sensi e del Palazzo Municipale, e nella pulizia del Cimitero, aiuole e piazzette del centro abitato.
    Come previsto dalla normativa che regola il Reddito di Cittadinanza, la mancata adesione ai PUC comporta la decadenza dal RDC.
    “Quelli che abbiamo approvato – sottolinea il sindaco Marilena Miceli – sono progetti di supporto a servizi già esistenti che così vengono implementati. Parliamo della pulizia dei locali comunali e della pulizia del verde e delle piazzette del nostro centro abitato per dare più decoro alla città. Come si ve-de sono interventi utili che danno valore al lavoro e ridanno dignità ai percettori del Reddito di Cittadinanza che si mettono così a disposizione della propria comunità, e li fa sentire utili alla collettività. Una nuova opportunità per loro, anche se i PUC, purtroppo, sono progetti che non garantiscono un impiego subordinato o parasubordinato e sono a carattere temporaneo”.

    foto dal web

    freccia