• Il "caso" Melilli in Prefettura. I consiglieri di minoranza: "situazione senza precedenti"

    Due ore di incontro in Prefettura sul “caso” Melilli. A sollevarlo erano stati nei giorni scorsi i consiglieri comunali di opposizione Antonio Annino, Tommaso Cannella e Pierfrancesco Scollo. Al prefetto Gradone hanno espresso le loro perplessità e preoccupazioni sulla situazione politico-amministrativa di Melilli. “Abbiamo più volte evidenziato criticità e contraddizioni che sono emerse a seguito della sospensione del sindaco Cannata e che ora si sono aggravate a seguito delle improvvise dimissioni del vice Palmeri”.
    Sarebbe emersa la volontà di richiedere maggiori informazioni, di concerto con l’Assessorato Regionale alle Autonomie Locali, circa l’attuale reggenza affidata all’assessore più anziano, Corrado Mascali. Annino, Cannella e Scollo parlano di “profili di illegittimità in una situazione amministrativa che non ha precedenti”.
    Fra le varie problematiche affrontate, anche quella dell’attuale mancanza di un segretario comunale a tempo pieno. “Da quasi un anno abbiamo in prestito il segretario comunale di Augusta che essendo presente però soltanto due pomeriggi la settimana trova difficoltà a svolgere a pieno il proprio ruolo”, dicono i tre consiglieri melillesi. Il prefetto Gradone solleciterà l’agenzia regionale affinché provveda a trovare in tempi celeri una soluzione.

    728x90_jeep
    freccia