• La Corte dei Conti condanna l’ex sindaco di Priolo: Rizza dovrà risarcire 15.000 euro

    L’ex sindaco di Priolo, Antonello Rizza, dovrà risarcire il Comune per 15.000 euro. Lo ha stabilito la Corte dei conti che si è pronunciata sul conferimento di alcuni incarichi ad un avvocato, ritenuti però illegittimi.
    Per la magistratura contabile, Rizza “ha travalicato i limiti legali fissati dalla legge regionale 7 del 1992, trasformando un potere discrezionale riconosciuto dalla legge nell’esercizio di una prerogativa arbitraria”.
    Tra settembre 2008 e aprile 2012 il legale avrebbe ricevuto incarichi per circa 197.000 euro. Solo per le somme del 2012 non è sopraggiunta la prescrizione. Per la Corte dei conti non è dimostrata “l’utilità dell’incarico conferito e la sussistenza dei relativi presupposti legali”.
    Per il difensore dell’ex sindaco, Domenico Mignosa, “chiara era la necessità di ricorrere, in quelle vicende, ad un esperto legale di chiara professionalità ed esperto in problematiche industriali”.

    freccia