• La nuova Ztl Ortigia pronta al debutto, tutte le novità. Fontana: “niente improvvisazione”

    Una data di inizio ancora non c’è, ma non si discute: questa è la settimana del debutto della nuova Ztl in Ortigia. Dopo anni di dibattito, via alla sperimentazione che, per la prima volta, fa coincidere il perimetro della zona a traffico limitato con quello dell’isolotto siracusano.
    Il divieto di accesso alle auto scatterà dai ponti. Varco videosorvegliato sul Santa Lucia mentre l’Umbertino non sarà più percorribile in ingresso, per raggiugere il Talete, ma solo in uscita da Ortigia. “Era una situazione incontrollabile, sfruttata dai soliti furbetti per bucare la ztl e muoversi controsenso. Una battaglia persa, in quel modo, a danno della vivibilità nel centro storico”, spiega l’assessore Maura Fontana.
    I parcheggi? L’elenco è servito: “riapre l’area di sosta di via Elorina (400 posti auto), il von Platen, piazza Adda, il parcheggio del Molo Sant’Antonio e gli stalli di corso Gelone”. La sosta costa un euro l’ora, gratuite le navette (linea rossa e linea blu) da e per Ortigia, incluso il periplo. Gratuite le strisce blu di corso Gelone, dalle 20. Il Talete e il posteggio di piazza delle Poste diventano a servizio solo di residenti e autorizzati o di chi è già all’interno della ztl, prima dell’orario di accensione dei varchi.
    La Ztl sarà attiva dalle 17,30 di ogni giorno feriale. Nei giorni prefestivi (quindi anche sabato), invece, dalle 17:30 alle 7 del giorno successivo. La domenica ed i festivi, nuovamente dalle 10 alle 2.
    Il cambiamento radicale non è nato dall’oggi al domani e nel processo che ha condotto al via della nuova Ztl fondamentale è stato il contributo delle associazioni di categoria: Cna, Confcommercio, Confesercenti per citarne alcuni. I commercianti, i ristoratori e gli imprenditori del settore turistico sono stati, quindi, consultati ed ascoltati. “Non c’è nessuna improvvisazione nel provvedimento che abbiamo presentato nei giorni scorsi. Abbiamo iniziato a lavorarvi non appena è stato possibile: anche l’azione amministrativa ha risentito della pandemia, con tempi imposti da disposizioni nazionali”, ricorda l’assessore Fontana, rispondendo a chi ha mostrato perplessità sui tempi di avvio della sperimentazione.
    Ai clienti di alberghi, b&b e case vacanze autorizzate consentito l’accesso in Ztl per le operazioni di carico e scarico bagagli. I titolari delle strutture avranno 24 ore di tempo per comunicare la targa dell’auto ed evitare così la sanzione.
    “Non vogliamo danneggiare nessuno”, spiega Maura Fontana. “Siamo sempre aperti a suggerimenti e ipotesi di migliorie. Ma dobbiamo partire da un punto fermo: servono regole, ultimamente l’isolotto non è più vivibile”.

    freccia