• La visita a sorpresa di Musumeci in quel di Sortino: “complimenti per il centro vaccinale”

    Visita a sorpresa del presidente della Regione a Sortino. Dopo aver inaugurato l’hub vaccinale di Siracusa, Nello Musumeci ha raggiunto la cittadina montana dove l’aspettava il sindaco Vincenzo Parlato. “Mi ha avvisato sabato sera, sono contento abbia trovato il modo di venire a visitare anche in nostro centro vaccinale”, rivela il sindaco Vincenzo Parlato. Pochi giorni fà, in verità, era stato lui a scrivere al presidente. Un cordiale messaggio di invito a Sortino cui aveva fatto seguito la cordiale ma negativa risposta. Servono settimane di tempo per organizzare l’agenda e le visite del governatore. Ma alla fine, abbattuto ogni protocollo, Musumeci a Sortino c’è andato davvero.
    Ha visitato il centro vaccinale di Sortino, attivo da una settimana. “Solo ieri, abbiamo inoculato 120 dosi. E siamo arrivati già a circa 600”, elenca Parlato. “Vengono insegnanti anche da Melilli e da Siracusa. Si sono prenotati qui. Siamo contenti per l’efficienza che ci viene riconosciuta”. Ed anche Musumeci è rimasto colpito al punto da promettere una seconda e più articolata visita. Invero, è già in lavorazione. Perchè la Regione ha dato al via libera al ritorno a Sortino di alcuni reperti di Pantalica, conservati al museo Paolo Orsi. Saranno esposti all’Antiquarium sortinese. E vi rimarranno per dieci anni.
    Curiosità: dopo il centro vaccinale, Nello Musumeci – era accompagnato dal dg dell’Asp, Salvatore Lucio Ficarra – si è seduto in un pub del centro per pranzare con un immancabile pizzolo di Sortino. Tra la sorpresa dei (pochi) avventori presenti.

    freccia