• Lavori in ritardo e preoccupazioni per l'omologazione: slitta l'incontro con il Siracusa Calcio

    Niente incontro a palazzo Vermexio per discutere dei problemi legati alle condizioni dello stadio comunale e le esigenze del Siracusa neo promosso in Serie D. Era stato concordato per le 12 ma, alla fine, dopo uno scambio di veloci telefonate, si è deciso di rinviarlo ad altra data per consentire anche la presenza del sindaco, Giancarlo Garozzo.
    Come spiega l’amministratore delegato azzurro, Gaetano Albergamo, le condizioni dell’impianto della Borgata creano più di una preoccupazione. I lavori per la costruzione della pensilina della tribuna e per riqualificare il portale d’ingresso procedono a rilento. E potrebbero incidere negativa anche sulle operazioni da far partire per il manto erboso e la recinzione. Insomma, la società azzurra teme di ritrovarsi senza un impianto omologato. “E in quel caso dovremmo andare a giocare le nostre partite casalinghe altrove, forse a Palazzolo”. L’unica certezza, in questa fase, riguarda l’iscrizione in Serie D. “Non esiste alcun problema al riguardo”, rassicura Albergamo.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia