• Noto. Inquinamento del fiume Asinaro, danno ambientale ed economico. Trascinati a valle rifiuti di ogni tipo

    E’ pericolo inquinamento nel fiume Asinaro che attraversa buona parte del territorio netino. Nei giorni di abbondanti piogge il fiume, che lambisce la città in contrada Commaldo, fino a straripare, allagare le campagne circostanti e far crollare anche uno tratto di strada interpoderale. Adesso che il fiume si è ritirato e ha contenuto la sua portata all’interno degli argini, lo spettacolo è impietoso.
    Il fiume ha trascinato a valle ogni tipo di rifiuto, creando delle vere e proprie discariche, una delle quali proprio in contrada Commaldo nella periferia della città. Elettrodomestici, scarti di edilizia, rifiuti, materiali pericolosi si sono concentrati nei pressi del fiume segno di un inquinamento pericoloso per le acque dell’Asinaro.
    Inciviltà e degrado causato da coloro che riversano nel fiume ogni tipo di rifiuto non utilizzando gli appositi luoghi per il conferimento, nonostante l’ampliamento di servizi e la raccolta differenziata. Oltre al danno ambientale anche il danno economico, la pulizia straordinaria, come in questi casi, ha un costo che si riversa direttamente sulle tasche dei contribuenti.
    Corrado Parisi

    freccia