• Noto. Rincari eccessivi, Bonfanti scrive ai commercianti: “Così ci impoveriamo tutti”

    728x90_Jeep_Worldproof_ITA

    Aumenti indiscriminati dei costi dei beni di prima necessità e il rischio che questo, insieme alla contingenza economica generale, già molto pesante, anche in termini di prospettive, possa danneggiare ulteriormente l’economia locale, quella di ogni singola famiglia. Il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti  scrive ai commercianti del suo territorio. “Le recenti disposizioni individuano come cruciale la filiera agroalimentare- premette il sindaco- strategica per il sostentamento quotidiano. Terminale ultimo, il supermercato come la bottega. le cui politiche impattano fortemente sulla capacità di spesa delle famiglie”. Bonfanti riconosce l’aspetto legato al sacrificio che in tanti, nel settore, stanno compiendo, anche in termini di intensità di lavoro. “Ma un aumento ingiustificato dei prezzi allo scaffale- osserva il primo cittadino- ci impoverirebbe tutti, e non solo economicamente”. Quello che Bonfanti chiede alle ditte locali, a cui la lettera è indirizzata, è una responsabile politica dei prezzi, “nel rispetto della particolare esigenza e delle straordinarie difficoltà, sanitarie, economiche e sociali”

    freccia