• Palazzolo. Boom di turisti nel week end: sold out nelle strutture ricettive

    Weekend sold out a Palazzolo, la festa e il cartellone di eventi riempie uno dei borghi più belli d’Italia. Aiello: programmazione è scelta vincente. Dopo ferragosto al lavoro per il 2020.
    Boom di turisti a Palazzolo in questo weekend d’agosto. Complice la festa di San Sebastiano, un cartellone fitto d’eventi e qualche grado in meno di temperature rispetto alle città assolate, si è registrato un vero e proprio sold out nelle strutture ricettive. “Dall’anno scorso – spiega l’assessore al turismo Maurizio Aiello – abbiamo avviato una “promozione no stop” raccontando il nostro territorio e messo in piedi un cartellone degli eventi, programmando in tempo gli eventi invernali, l’autunno, l’agri-montana, il carnevale e infine l’estate con le feste religiose ma anche con eventi come quelli di “vicoli e sapori” che portano a Palazzolo appassionati da tutta Italia. Ma anche l’apertura dei monumenti, i contatti con tour operator, i marchi importanti come Land Rover e Michelin, la partecipazione alle fiere internazionali del turismo, puntando su un’idea di viaggio slow, condivisa con l’associazione borghi più belli d’ Italia, che promuova la conoscenza delle bellezze artistiche, gastronomiche, archeologiche e naturalistiche dei nostri meravigliosi borghi.” Un notevole incremento di visitatori che scelgono di vivere un’esperienza nel sud est, in uno dei borghi più belli d’Italia, ma anche i giovani del posto che scelgono di non spostarsi verso altre mete della movida, come avveniva in passato e confermando Palazzolo una delle più vivaci della provincia. “Ovviamente è sempre un punto di partenza – conclude l’assessore Maurizio Aiello – e continueremo e monitorare le presenze come abbiamo fatto quest’anno”. Monitoraggio che ci indica anche un cambiamento delle abitudini del viaggiatore che ad esempio rispetto a qualche anni fa sceglie Palazzolo in primavera con una percentuale di crescita ad agosto nel centro dell’estate e poi a settembre. “Ci prepariamo a programmare l’agrimontana e la comunicazione turistica per il 2020, già dopo ferragosto, che sarà all’insegna dell’autenticità, dello “slow travel” per chi cerca nel viaggio l’occasione per rallentare, mentre in autunno saremo in rai con la trasmissione “il borgo più bello”.

    image_pdfimage_print
  • freccia