• Palazzolo. “La Befana dei piccoli” chiude le manifestazioni del Natale

    Sarà la “Befana dei piccoli” a chiudere, come da tradizione, le manifestazioni legate al Natale di Palazzolo. Momenti che, come sempre, sono stati legati alla fede ma anche alla cultura e all’arte. Domani e giorno 6 l’appuntamento dedicato ai più piccoli che sarà caratterizzato anche dalla degustazione di tartufi¬ a cura dell’associazione “Vicoli e sapori ristoratori” e della Società operaia di mutuo soccorso “Vittorio Emanuele III”. Alle 17 in piazza del Popolo, “Terra e tartufo” e alle 20 nella sala dell’ex Biblioteca “Aspettando la befana” con musica e cabaret con il gruppo “Falsi d’autore”. Venerdì alle 15,30 arrivo della banda civica Filarmonica città di Modica, degli sbandieratori e giro per le vie cittadine. Alle 16 nella sede della società operaia ci sarà la distribuzione dei giocattoli mentre alle 17 in piazza la degustazione del tartufo e del torrone a cura dell’associazione “Pro mende”. La sala dell’ex biblioteca ospiterà un saggio di danza e alle 19 l’arrivo della befana che percorrere le vie del centro.
    Giorno 6 ci sarà la possibilità anche di visitare i due presepi viventi di Palazzolo, che hanno già raggiunto migliaia di presenze, allestiti all’“Antico quartiere Ebraida” a cura dell’associazione Pro Loco in collaborazione con l’Anffas e la società cooperativa “La Contea Falabia” a l’altro nel “Quartiere San Michele” a cura dell’associazione Cibele. Nei due percorsi del presepe sarà possibile gustare i prodotti tipici che saranno realizzati.
    A palazzo Zocco ancora giochi con “La Casa di Babbo Natale”. Spazio all’arte, poi, con le mostre alla Casa museo Antonino Uccello dove sono esposti i presepi di Giovanni Leone e della famiglia Mozzicato Lombardo, al Museo archeologico di palazzo Cappellani, in via Gaetano Italia, la “Mostra di personaggi del 700 del presepe napoletano”, collezione Pulvirenti e Nicastro. A chiudere le iniziative del Natale sabato 7 e domenica 8 alle 18 nell’aula consiliare del palazzo Municipale sarà il “Premio Fava giovani 2017, il vizio della memoria. 1984/2017 – Palazzolo ricorda Giuseppe Fava”.

    728x90_jeep_4xe
    freccia