• Pallamano Aretusa, tra grandi e piccoli festa in campo e fuori. Battuto il Messina e terzo posto consolidato

    Giovani, Under, femminile e prima squadra. Che ha pure vinto, 33-21 contro Messina 9 reti per Melluzzo, 8 per Santoro) consolidando il terzo posto nella serie B maschile. Festa grande per la Pallamano Aretusa che ha salutato il vecchio anno e l’ultima fatica stagionale superando i peloritani al termine di un incontro che coach Gigi Rudilosso ha definito “uno dei migliori visti dalla mia squadra, perché abbiamo fatto un bel gioco a livello corale, ho dato la possibilità a tanti giovani di scendere in campo e fare ulteriore esperienza e alla fine è arrivata una vittoria che ci prendiamo anche se non guardiamo oggi al terzo posto e a una eventuale qualificazione in Coppa Sicilia, ma ad una crescita costante”. Mancano ancora tre giornate prima della Final Four di inizio febbraio e la Pallamano Aretusa dovrà difendersi dagli attacchi del Giovinetto Marsala (dove andrà a giocare alla ripresa del campionato) e dal CUS Palermo. “Ma al di là della Coppa Sicilia – ha aggiunto il presidente Placido Villari – a noi interessa far crescere la nostra società. Basta vedere quanta gente c’era stasera alla nostra festa fra genitori e addetti ai lavori. E poi sono onorato della presenza del sindaco Francesco Italia con cui abbiamo avviato un discorso al fine di organizzare le finali regionali Under 15 di aprile, e della testimonianza di Pucci Piccione presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia perché siamo devoti alla nostra patrona e questo connubio rappresentato anche dalla nostra visita giorni fa al simulacro è stato di grande effetto per noi. E infine, al di là della soddisfazione per il risultato e le presenze di oggi, un plauso anche alla nostra femminile che è terza in A2 e può ancora fare tanta strada”.

    freccia