• Pallavolo: all’Eurialo la stracittadina Under 18 e il pass per la seconda fase

    L’Eurialo Siracusa batte in rimonta 3-1 l’Holimpia e stacca matematicamente il pass per la seconda fase del campionato under 18, quella interprovinciale. Capolista indiscussa a punteggio pieno in classifica, con 4 punti di vantaggio sul Giarratana, diretta inseguitrice, la formazione verdeblù si è resa protagonista di un’altra prova maiuscola contro le pari età guidate da Claudio Bartoli. Al tensostatico di via Lazio è andata in scena una bella partita, tra due squadre forti e motivate. Quella allenata da Viviana Olindo ha fatto fatica nel primo set contro un avversario più in palla, cedendo con il punteggio di 25-19 dopo essere sempre stata sotto nel risultato. Partenza sprint invece nel secondo parziale, con l’Eurialo capace di portarsi sul 10-2, ma anche di rilassarsi troppo e di consentire alle avversarie di riavvicinarsi fino al 12-11. Nuovo e decisivo allungo di Serena Penzo e compagne che si portano sul 19-11 per poi chiudere sul 25-21 con l’aice di Roberta Di Mauro. L’Eurialo continua a giocare sui suoi standard e vince anche gli altri due parziali rispettivamente a 17 e a 14.

    “Bella vittoria – esclama il vicepresidente Salvo Corso – ottenuta contro una squadra temibile come l’Holimpia. Dopo un primo set giocato al di sotto delle nostre possibilità, abbiamo reagito bene, aggiudicandoci i tre parziali successivi con merito. Siamo contenti per aver raggiunto il primo obiettivo stagionale, il passaggio al secondo turno (al quale vengono promosse le prime due) di categoria, la fase interprovinciale, con abbondante anticipo. Ora dovremo difendere il primo posto ma sono sicuro che ce la faremo. Sarà decisiva la partita del 4 marzo in casa con il Giarratana. Sabato giocheremo nuovamente con l’Holimpia nel campionato di serie C. Sarà certamente una partita difficile contro una squadra molto più forte della nostra. Faremo del nostro meglio per contrastare il passo delle avversarie e – conclude Corso – cercare di metterle in difficoltà, anche se siamo consapevoli che la differenza tecnica con la capolista è notevole”.

    freccia