• Parcheggiatori abusivi: da Fontane Bianche a Noto ed Augusta, controlli e sanzioni. Un arresto per tentata estorsione

    Un arresto per tentata estorsione e tre uomini sanzionati al termine della nuova operazione di contrasto al fenomeno dei parcheggiatori abusivi da parte dei carabinieri.
    A Noto è stato arrestato il 30enne Francesco Cutrale, accusato di tentata estorsione. Nei pressi di largo Porta Nazionale, con minacce verbali, avrebbe costretto un turista a consegnargli del denaro al fine poter parcheggiare la propria autovettura all’interno degli appositi stalli di sosta a pagamento del Comune di Noto. Il turista aveva già pagato il ticket tramite l’apposito parchimetro e aveva esposto lo scontrino sul cruscotto. Il 30enne è stato posto ai domiciliari.
    Ad Augusta, due uomini sono stati sorpresi ad esercitare abusivamente l’attività di parcheggiatore presso la località balneare del Faro Santa Croce e nei parcheggi della Villa Comunale.
    Per tutti è scattata la sanzione amministrativa ai sensi dell’art. 7, comma 15 bis del Codice della Strada, che punisce con la sanzione pecuniaria del pagamento di euro 1.000 coloro che esercitano abusivamente l’attività di parcheggiatore.
    Controlli anti-parcheggiatori abusivi anche a Fontane Bianche. Dopo le tante segnalazioni, sono intervenuti i carabinieri che, in largo Taormina, hanno sanzionato un uomo, italiano, sorpreso mentre aiutava un automobilista a parcheggiare in compenso di una piccola cifra di denaro.
    In Ortigia sono state controllate e fatte allontanare dai parcheggi 4 persone che probabilmente erano appena giunte tra il piazzale delle Poste ed il lungomare di Levante per apprestarsi a svolgere l’attività abusiva “sfruttando” i numerosi turisti che in questi giorni sono giunti in città.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia