• Siracusa. Falso allarme bomba al Tribunale, rientrata l'allerta. Il video

    Una telefonata anonima, “c’è una bomba” e a Palazzo di Giustizia è scattata l’emergenza.  La chiamata è arrivata al centralino poco dopo le 9.20. Subito scattate le procedure standard, con il piano di evacuazione per dipendenti, avvocati e magistrati. Ordinatamente, tutti si sono riversati all’esterno del tribunale. I piani e le stanze, sgombre, sono state quindi setacciate dagli artificieri con appositi strumenti che rivelano la presenza di materiale esplosivo. Tutti i controlli hanno dato esito negativo. Così, un’ora e venti minuti dopo l’allarme, tutto è rientrato. Ai dipendenti ed agli avvocati è stato nuovamente consentito l’accesso.  La minaccia, fin da subito, non è stata ritenuta credibile ma per sicurezza si è comunque deciso di attuare il piano di evacuazione.

    728x90
    freccia