• Siracusa. Artisti di strada, la proposta del consigliere Acquaviva

    Artisti di strada, un regolamento per tutelare loro e togliere dall’ambiguità di certe norme i vigili urbani. Lo chiede il consigliere comunale Alessandro Acquaviva. “Il D.P.R. 311/2001 riconosce ai Comuni la facoltà di regolamentare, eventualmente, le procedure di concessione degli spazi per lo spettacolo di strada cosiddetto ‘a cappello’: giocolieri, clown, statue viventi, arte circense, cantastorie, mangia-fuochi, trampolieri. In assenza di regolamentazione l’attività si può esercitare ovunque”, spiega Acquaviva.
    Quanto alla musica di strada, “potrebbe essere inserita nel programma di intrattenimento culturale e spettacolare della stagione estiva per fare apprezzare, lungo i percorsi turistici , la bellezza dei luoghi a suon di buona musica, come in uso da anni nelle più gettonate capitali turistiche d’Europa. All’Ente spetta solo il compito di individuare i luoghi da destinare a tale intrattenimento”.

    728x90
    freccia