• Siracusa. Bancari in assemblea nell'attesa dello sciopero nazionale del 30 gennaio

    E’ in programma domani, alle 14.30, nella sala convegni del Santuario, un’assemblea dei bancari, in preparazione allo sciopero nazionale del 30 gennaio. La protesta, anche a Siracusa, è guidata dalla Fabi, Federazione autonoma bancari italiani, assieme alle altre sigle Fiba Fisac e Uilca. Il relatore principale in assemblea sarà Giuseppe Milazzo, segretario nazionale coordinatore di Fabi-Intesa San Paolo, il quale riferirà sullo stato delle trattative, attualmente interrotte, per il rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro disdettato dalle banche. “Delicatissimo il tema all’ordine del giorno – sottolinea Gaetano Motta, segretario coordinatore Fabi Siracusa – in quanto le banche oltre ad aver disdettato il contratto, come già accadde il 16 settembre 2013, propongono un rinnovo economico che penalizza pesantemente i lavoratori con un’offerta di aumento di salario risibile e pari a circa 53 euro lordi, a fronte di una richiesta del sindacato pari a circa 170 euro. Inoltre – prosegue Motta – si vuole di fatto demolire tutta l’area contrattuale, gli scatti di anzianità ed altre voci, livellando verso il basso anche i futuri inquadramenti”.
    “E i più penalizzati da questo rinnovo contrattuale, ammesso che vada in porto – aggiunge Antonio Argento, componente nazionale del dipartimento comunicazione & immagine della Fabi – saranno i giovani”.

    freccia