• Siracusa. Collaborazione tra imprese e dogana, se ne è parlato nella sede di Confindustria

    Imprese e dogana collaboreranno sempre di più in un prossimo futuro. E’ una delle principali conclusioni a cui è giunto il seminario con i rappresentanti locali e regionali dell’Agenzia delle dogane sulla certificazione Aeo, Authorized economic operator, riconosciuta dal sistema internazionale del commercio come affidabile e sicura per gli imprenditori. L’iniziativa si è tenuta ieri, nel salone “Gianformaggio” di Confindustria alla presenza, tra gli altri, di Ivo Blandina, commissario di Confindustria Siracusa e Giuseppe Napoleoni, direttore regionale delle dogane di Sicilia, i quali hanno sottolineato come l’obiettivo comune sia di migliorare il dialogo fra il mondo delle imprese e quello delle dogane.
    All’incontro ha partecipato anche Ferdinando Giordano, direttore dell’area procedure e controlli dogane della direzione regionale, il quale ha parlato dello sportello unico doganale che consente di velocizzare e unificare i procedimenti di sdoganamento delle merci grazie all’informatizzazione delle procedure. Maria Gatto, referente regionale delle certificazioni Aeo Sicilia e Salvatore Zito, referente Aeo dell’Ufficio dogane di Siracusa si sono invece soffermati sui vantaggi concreti della certificazione Aeo che vanno dalle semplificazioni fiscali alla velocizzazione delle procedure anche in paesi extra Ue.
    Nel corso dell’incontro sono emersi anche dati non certo edificanti. Su oltre 900 operatori certificati in Italia, infatti, solo 28 sono siciliani, anche se incorso vi sono procedure per la certificazione di diversi operatori della filiera dell’export e della movimentazione merci. I tempi massimi sono 180 giorni dalla presentazione dell’istanza. Presente al seminario anche Raimondo Boccia, direttore dell’Ufficio dogane di Siracusa.

    728x90_jeep_4xe
    freccia