• Siracusa. Detenuto suicida in cella alla vigilia di Natale: aveva 26 anni

    Un giovane detenuto si è tolto la vita in carcere a Siracusa, il giorno della vigilia di Natale. Secondo quanto si apprende, aveva 26 anni e pare fosse in attesa della senten­za di appello. Si tratterebbe di un ucraino incarcerato con l’accusa di essere uno scafista. Era considerato un detenuto tranquillo.
    L’associazione Antigone torna a denunciare le condizioni di vita all’interno degli istituti penitenziari italiani e punta il dito verso quella che sarebbe la poca attenzione alla salute mentale dei detenuti più fragili.
    “Gli Osservatori de­lle carceri di Antig­one continueranno​ il proprio lavoro di visite delle case di reclusione,​ per denunciare le “anomalie”. Lo dice Pino Appren­di, presidente di Ant­igone Sicilia.

    freccia