• Siracusa. E’ pronto un nuovo progetto anti-allagamenti per viale Epipoli

    Il progetto da 6 milioni di euro che con 5 collettori e 20 prese d’acqua promette di risolvere tutti i guai di Epipoli e del Villaggio Miano è fermo al Ministero dell’Ambiente. Nella speranzosa attesa che qualcosa possa muoversi non si resta a Siracusa con le mani in mano. La Circoscrizione Epipoli, presieduta da Salvo Russo, è impegnata da settimane in un lavoro di pressing sull’amministrazione comunale ed è riuscita ad ottenere un primo risultato. E’, infatti, diventata un progetto su carta la richiesta di utilizzare una condotta posata negli anni 90 ma mai utilizzata che, dall’edicola del Villaggio Miano, intercetta il canale di gronda. Si tratterebbe di intercettare questa condotta ed “allungarla” di appena 30 metri con una presa d’acqua in via Madonia, uno dei punti maggiormente critici quando le piogge diventano intense.
    Dopo un sopralluogo nei mesi scorsi, l’ufficio tecnico ha predisposto il relativo progetto, illustrato nei giorni scorsi al presidente del quartiere dall’ingegnere capo Emanuele Fortunato. “Sono ottimista, credo che entro la fine del 2017 i lavori saranno stati completati, in fondo non è esattamente una mega opera pubblica”, commenta proprio Russo.
    Atteso nei prossimi giorni il parere del Genio Civile, con tanto di autorizzazione per la portata idrica che non deve essere superiore ai 3 metri cubi al secondo. I soldi (circa 100.000 euro) per l’intervento sono stati già individuati con un emendamento al bilancio comunale, stornando quanto necessario dai fondi che erano previsti per la riqualificazione del manto stradale di viale Epipoli. “Sappiamo che non è un intervento risolutivo, ma è un primo segnale concreto di attenzione e non solo parole”, sottolinea ancora il presidente della circoscrizione.

    freccia