• Siracusa. Giansiracusa sceglie Azione: “Ripartiamo da scuola, sanità e crescita”

    La scelta era nell’aria da settimane. Ieri, l’ufficializzazione. Il sindaco di Ferla e Capo di Gabinetto al Comune di Siracusa, Michelangelo Giansiracusa aderisce ad Azione. L’annuncio, attraverso la sua pagina Facebook.
    “Dobbiamo ripartire e ridare giusto spazio alle cose che contano-spiega Giansiracusa- Scuola, Sanità, crescita della nazione. Nonostante i numerosi impegni amministrativi di questa quarantena, ho avuto dei momenti in cui riflettere e ho deciso di aderire al movimento fondato da Carlo Calenda e Matteo Richetti, uomini che ho conosciuto personalmente, politici che stimo”. Così il primo cittadino di Ferla ha raccontato la decisione assunta. L’idea di Giansiracusa è che serva “una classe dirigente competente,  che sappia quali siano le vere priorità programmatiche per rilanciare la nostra comunità nazionale.A seguito della mia esperienza diretta in politica, credo fermamente che non ci si inventi amministratori locali, consiglieri regionali, ministri o governatori da un giorno all’altro. Occorrono preparazione, costanza, diligenza, uniti a coraggio e visione”. L’esperienza politica di Giansiracusa prosegue, dunque, al fianco del  Con il sindaco, Francesco Italia, dunque, prosegue l’esperienza politica del presidente dell’Unione Valle degli Iblei, “con la stessa passione e determinazione-conclude il sindaco di Ferla-  che hanno contraddistinto in questi anni la mia Azione politica ed istituzionale”. L’esatta collocazione politica di ciascuno degli ex Pd delinea anche un quadro politico preciso nel capoluogo, spendibile nell’ambito dell’attività amministrativa. In corso, dunque, la conta e la pesatura di ciascuna forza politica, anche nella prospettiva dell’atteso rimpasto di giunta, che dovrà tenere conto delle vecchie e nuove realtà.

    freccia