• Siracusa. Il Consiglio comunale promette tagli: commissioni, gettoni e rimborsi

    Ecco l’accelerata per ridurre i costi della politica. I consiglieri comunali di maggioranza annunciano i provvedimento che saranno presto portati in Consiglio per la loro approvazione. Tagli e risparmi a cui lavorano da luglio dello scorso anno e che adesso paiono in dirittura d’arrivo, dopo il polverone sollevato da L’Arena di Giletti.
    Le commissioni consiliari, al centro delle polemiche, saranno ridotte da 8 a 5. Il gettone di presenza per le sedute di Consiglio e di commissione sarà ridotto del 20%. Nel caso di originaria mancanza del numero legale nelle sedute di commissione, non si avrà diritto ad alcun gettone di presenza. Il rimborso ai datori di lavoro, nel caso in oggetto, si ridurrebbe esclusivamente al tempo impiegato per il raggiungimento della sede di commissione e il ritorno al posto di lavoro. Taglio anche alle circoscrizioni, da 9 a 2 mantenendo solo Cassibile e Belvedere con 5 consiglieri. 
    “Alla luce di questa proposta che sarà conclusiva di un percorso già nel tempo avviato e che porterà ad una riduzione importante del costo della politica pari ad oltre 500mila euro, che si assomma alla già determinata riduzione del 20% delle indennità del sindaco e della giunta, si evidenzia che il ruolo del consigliere comunale sino ad oggi svolto rimane quello di rappresentante delle istituzioni e quindi servitore del bene della collettività, e non di mero impiegato stipendiato così come qualcuno avrebbe voluto fare apparire”, scrivono nella loro nota i consiglieri di maggioranza. A partire dalla prossima consiliatura, inoltre, ai costi delle circoscrizioni sarà decurtata la spesa per il mantenimento di sette circoscrizioni quantificabile in altri 240 mila euro.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia