• Siracusa. Per l’Alberghiero, la ex Provincia si lava le mani: i lavori spettano alla proprietà

    Dopo una settimana di mobilitazione degli studenti dell’Alberghiero che frequentano il plesso di via Polibio, ed alla vigilia di una manifestazione studentesca sulla sicurezza dentro le scuole siracusane, finalmente il Libero Consorzio Comunale rompe il silenzio.
    E con una nota spiega che gli interventi per mettere in sicurezza i locali del plesso di via Polibio spettano alla proprietà dell’immobile. Parte del cortile esterno è interdetta a causa della caduta di calcinacci dai balconi sovrastanti del condominio di altra proprietà, nonostante la presenza delle reti apposte come misura di sicurezza. E’ stato allora chiesto “un intervento risolutivo di ripristino edilizio e, nelle more, il ripristino delle reti di protezione, previa rimozione e smaltimento dei calcinacci da queste trattenuti, nonché il posizionamento da parte del condominio stesso di opere provvisionali di sicurezza nelle zone di transito e di accesso all’istituto scolastico, a completamento di quanto già posizionato dall’istituto stesso sulle uscite di emergenza di via Guardi”.
    Quanto al cedimento di parte di intonaco in un’aula posta a piano terra dell’edificio scolastico, si precisa che la stessa aula e l’aula attigua, la ex Provincia precisa che “erano state già interdette per motivi di sicurezza a causa di infiltrazioni di acqua piovana”. Un dato che poco rassicura studenti e famiglie.
    La manutenzione straordinaria, dice la ex Provincia Regionale, “spetta alla proprietà dell’immobile”. Ma la sicurezza di chi è competenza, allora?

    freccia