• Siracusa. Politiche sociali, “si” a un tavolo permanente del Welfare

    Un tavolo di confronto e discussione permanente tra tutti gli attori del settore delle politiche sociali. Dovrebbe essere istituito nelle prossime settimane, secondo quanto emerso da un incontro tra i vertici locali di Confcooperative Siracusa e l’assessore comunale alle Pari Opportunità Sociali del capoluogo, Alessandra Furnari. Alla riunione, che si è svolta nella sede di corso Timolente, hanno preso parte il presidente, Enzo Rindinella, il vice, Alessandro Schembari e il responsabile d’area, Emanuele Lo Presti. “L’obiettivo , su cui è stata raggiunta una totale convergenza-spiega Rindinella-  è quello di innalzare la qualità dei servizi destinati ai cittadini, in un contesto di massima trasparenza dell’azione amministrativa”. Al centro dell’incontro, lo stato dell’arte dei fondi PAC, i servizi di assistenza agli anziani e ai disabili, la questione minori stranieri non accompagnati, le difficoltà delle cooperative sociali e i ritardi dei pagamenti da parte dei Comuni, le comunità alloggio per minori e disabili e la cooperazione di tipo b.”Esprimiamo piena soddisfazione – commenta il presidente di Confcooperative Siracusa, Enzo Rindinella- per l’avvio del confronto con la nuova amministrazione. Stesso percorso che abbiamo intrapreso  con tutti i rappresentanti dei Distretti socio sanitari del territorio siracusano e che, a breve, insieme alle altre Centrali Cooperative dell’Alleanza delle Cooperative e alle organizzazioni sindacali ci porterà alla costituzione di un tavolo di discussione tra tutti i Distretti socio sanitari”.”Abbiamo avuto, inoltre, l’occasione – conclude Rindinella- di rappresentare all’assessore Furnari l’esperienza e l’importante contributo della nostra Centrale cooperativa e della cooperazione sociale nella costruzione delle politiche sociali di Siracusa”

    728x90_jeep_4xe
    freccia