• Siracusa. Presentato l'Almanacco Erg 2014 con un convegno su nuovi percorsi di sviluppo sostenibile

    Idee per una nuova strada che porti allo sviluppo, sfruttando i primi segnali di ripresa che iniziano ad interessare anche la Sicilia. Gli spunti utili non mancano e se ne è discusso nel salone Borsellino di Palazzo Vermexio. L’occasione l’ha fornita la presentazione dell’Almanacco Siracusa 2014, edito da Erg, con un convegno che ha chiamato allo stesso tavolo responsabili regionali del settore attività produttive, l’inviato del Corriere della Sera, Gian Antonio Stella, il presidente di Nomisma Energia, Davide Tabarelli, e il presidente di Erg, Edoardo Garrone. “I percorsi dello sviluppo sostenibile: dalle occasioni perdute alla rinascita – Il caso Sicilia” il macro tema del dibattito dedicato ai possibili percorsi di uscita dalla crisi e all’aggancio della “ripresina” annunciata in Sicilia, scegliendo l’ottica di un’economia che – con particolare riferimento alla provincia – possa mettere al centro di ogni idea di sviluppo l’ampia applicazione dell’innovazione in tutti i comparti produttivi.
    Il 2015 dovrebbe essere l’anno di una piccola ripresa per la Sicilia. Con un aumento del Pil che, secondo i dati del rapporto di analisi e previsioni dell’andamento dell’economia regionale curato dalla Fondazione Res, dovrebbe attestarsi attorno all’1,5%. Una piccola crescita che non comporterà però un miglioramento nell’ambito occupazionale: il tasso di disoccupazione, infatti, indicato al 23% nel 2014 dovrebbe rimanere pressoché invariato anche nel 2015.

    728x90_jeep_4xe
    freccia