• Siracusa. Raccolta differenziata e igiene urbana, il Comune cerca un (nuovo) gestore a tempo

    Atteso, è arrivato l’avviso pubblico esplorativo per l’affidamento a tempo del servizio di igiene urbana a Siracusa, dopo la recente pronuncia del Cga di Palermo. Fino all’11 luglio avanti con Igm ma dopo il Comune dovrà trovare una soluzione, nelle more di una nuova gara d’appalto. Insomma, si cerca un “traghettatore” in un mare – quello dei rifiuti e della raccolta differenziata – piuttosto in burrasca. L’affidamento avrà durata di 180 giorni prorogabili (6 mesi) per i servizi di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati.
    Sarà il Comune ad inviare gli inviti a partecipare alla manifestazione di interesse, attraverso una non meglio precisata indagine di mercato. La spesa complessiva stimata da Palazzo Vermexio è di 8,5 milioni di euro: il servizio verrà affidato – previo l’accertamento della sussistenza dei criteri di legge – sulla base del minor prezzo. Per presentare le offerte c’è tempo fino alle 12.00 di venerdì 29 giugno. Il personale attualmente in forza ad Igm verrà tutelato dall’inserimento della clausola sociale che prevede il loro assorbimento da parte del gestore (a tempo) che verrà.
    Sulla strada della differenziata, comunque, non si torna indietro. Ma l’attuale confusione e quella che potrebbe seguire ad un cambiamento nel “sistema” rischiano di rallentare il decollo del nuovo sistema di conferimento e raccolta.

    freccia