• Siracusa. Radioterapia, il presidente del Fondo Eternit Astolfo: "Felice convergenza"

    E’ il giorno dei festeggiamenti per i componenti del Fondo Eternit. L’inaugurazione del servizio di Radioterapia nel capoluogo rappresenta il buon esito di una lunga battaglia, vinta anche grazie all’impegno di “uomini di buona volontà”. Il presidente del Comitato di Distribuzione Fondo Eternit ed avvocato di Stephan Schmidheiny, Altolfo Di Amato parla di “un momento importante. Non solo per l’evento in sé, in quanto implica la disponibilità da parte della popolazione di un importante presidio terapeutico. Ma anche perché dà evidenza e porta all’attenzione dell’opinione pubblica una storia di uomini di buona volontà. L’utilizzo dell’amianto -ricorda- è stato una tragedia per tutti i paesi del mondo occidentale. Su tale tragedia -prosegue- si sono costruiti conflitti sociali, e talvolta giudiziari, che in Italia si sono riversati soprattutto sul piano penalistico. Conflitti che spesso, al di là della risonanza mediatica, sono restati fine a sé stessi. A Siracusa vi è stata la felice convergenza verso un intento comune: quello di preoccuparsi di una reale assistenza alle vittime e di dare un contributo effettivo a tutta la collettività. Ecco perché lo sbocco del possibile conflitto tra gli ex dipendenti Eternit ed il Gruppo Svizzero Eternit, che faceva capo a Stephan SCHMIDHEINY, invece che esplodere in una sterile contrapposizione- conclude- si è indirizzato verso una proficua collaborazione” . Ezechia Paolo Reale, componente del comitato esprime un’opinione più o meno analoga. “E’ una bellissima conquista per la città- dice l’ex assessore regionale all’Agricoltura- Noi del Fondo sociale ex-Eternit siamo estremamente contenti di dare ai cittadini siracusani una possibilità che per tanto tempo è mancata. Non vogliamo oggi parlare di risarcimento ma di una collettività che rinasce da un momento negativo con un fiore di speranza verso il futuro.”

    freccia