• Siracusa. Randagismo, nuova gara in autunno per la custodia dei cani: intanto ennesima proroga

    Una nuova gara per l’affidamento del servizio di gestione del randagismo e di accudimento degli animali. Ennesimo tentativo da parte del Comune di Siracusa, dopo il nulla di fatto dello scorso maggio, quando nessuna offerta fu presentata, viste le novità introdotte dall’amministrazione comunale che, secondo indiscrezioni, non sarebbero piaciute alle associazioni di volontariato presenti sul territorio, tanto da decidere di disertare.
    Il prossimo bando dovrebbe essere pubblicato il prossimo novembre, forse modificato nelle parti relative ai requisiti. In questo momento, la rubrica non ha un assessore di riferimento. Il precedente era Cosimo Burti, che si è dimesso nei mesi scorsi. Le sue deleghe fanno capo al momento direttamente al sindaco, Francesco Italia.
    Per arrivare alla nuova gara è stata concessa ancora una proroga tecnica al rifugio “Snoopy” di contrada Carancino, nella zona di Belvedere. Sarà valida fino al 31 ottobre prossimo.
    Il tutto per 110 mila euro circa. Il servizio, nel dettaglio, riguarda “ricovero, custodia e mantenimento in vita dei randagi”.

    Il tema del randagismo è tornato al centro dell’attenzione nei giorni scorsi, dopo l’appello lanciato dal parroco della chiesa di San Corrado Confalonieri (Mazzarrona), padre Antonio Panzica, che ha chiesto aiuto a “chi di dovere” per riportare un po’ di serenità tra gli abitanti del rione, spesso alle prese con incontri , che non sanno come gestire, con il branco che stazione nell’area della pista ciclabile e che sempre più spesso si sposterebbe nella zona dei condomini più vicini al mare, accedendovi, anche attirati dagli odori provenienti dai carrellati della raccolta differenziata.

    freccia