• Siracusa. Rifiuti, firmato il nuovo contratto. Sette anni con Tekra: ecco cosa cambia

    E’ stato un iter lunghissimo e intricato, pieno di passi avanti e indietro, con la giustizia amministrativa sempre sullo sfondo ed una serie di vicende che si intrecciavano tra loro. La firma di ieri mette fine alla parte burocratica e avvia di fatto la gestione definitiva, per sette anni, del servizio di gestione dei rifiuti nel capoluogo. Il contratto con Tekra srl è il risultato del bando europeo da 121 milioni 454 mila 840,24 euro, uno dei servizi più importanti per la città. Il nuovo servizio, come da nuovo capitolato, partirà mercoledì primo luglio. Quali saranno le novità? Tra le principali: l’apertura dei CCR, centri comunali di raccolta anche il lunedì mattina; Torneranno quelli  mobili, con pesatura, dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 nei diversi quartieri della città, servizio che, durante la sperimentazione era stato particolarmente apprezzato dagli utenti; Ortigia e la zona Umbertina saranno interessata da spazzamento domenicale; ok al “porta a porta” nelle zone balneari e delle “case sparse”. Non subito, ma nel giro di qualche mese, sarà completato il “porta a porta” a Grottasanta che resta, tutt’oggi, scoperta. Il sindaco, Francesco Italia  è convinto che con questo affidamento settennale possa iniziare la vera sfida per la città: “quella di diventare una città normale. Un appalto calibrato al nostro vastissimo territorio e rispondente alle vocazioni e alle attività presenti in esso; ed un appalto che attraverso un servizio efficiente dovrà rispondere alle esigenze dei cittadini. A loro ci rivolgiamo, in quanto parte importante per la riuscita del progetto: offrendo questi ulteriori servizi chiediamo al contempo il massimo rispetto dei calendari, delle giornate di conferimento e dei Regolamenti comunali. Sono stati mesi intensi per giungere alla conclusione di questo iter, come promesso, entro il mese di giugno”.
    “Dopo una prima fase di start-up- aggiunge l’assessore Andrea Buccheri- si concretizzeranno gli altri nuovi servizi previsti dalla gara, tra i quali la tariffazione puntuale e l’obbligo del trend di crescita graduale della raccolta differenziata, diventato un obbligo contrattuale del gestore. Un nuovo servizio, quindi, ancora più attento e nelle intenzioni ancora più efficace. Occorre però la massima collaborazione dei siracusani. Nel rispetto del corretto operato della maggior parte di essi, che in questi mesi si sono dimostrati cittadini virtuosi, il nucleo Ambientale della Polizia municipale sta attuando nuovi metodi di controllo con l’ausilio di sofisticate attrezzature per contrastare il fenomeno dell’abbandono incontrollato di rifiuti”.

    freccia