• Siracusa. Santa Lucia tornerà in elicottero poi subito in processione

    Le spoglie di Santa Lucia arriveranno a Siracusa in elicottero, nel primo pomeriggio del 14 dicembre. Come a voler riprendere quel discorso che nel 2004 si era interrotto proprio mentre un altro elicottero portava via dalla sua città il corpo della patrona. Si aprirà così la nuova, storica visita di Lucia. Il programma è stato illustrato questa mattina, alla presenza dell’arcivescovo Salvatore Pappalardo.
    Per l’atterraggio è stato scelto il campo scuola Di Natale. Dopo le attente procedure per il trasporto della teca con i resti mortali della Santa siracusana comincerà una processione che sin da ora si annuncia partecipata. Da corso Gelone attraverso via Di Natale per salutare anche i degenti dell’ospedale Umberto I. Quindi l’arrivo in Santuario per una solenne celebrazione presieduta dall’arcivescovo insieme al Patriarca di Venezia. Subito dopo, il corpo di Santa Lucia raggiungerà la basilica dell’omonima piazza dove rimarrà per l’adorazione dei fedeli  fino a sabato 20, giorno dell’ottava. E, altra sorpresa, la teca accompagnerà in processione il simulacro argenteo proprio in occasione dell’ottava. Percorso ridotto rispetto al solito per raggiungere la Cattedrale di piazza Duomo, dove rimarrà esposta sino alla mattina di lunedì 22 quando verrà accompagnata in piazzale IV Novembre, nei pressi della Capitaneria di Porto, per la partenza direzione Venezia.

    728x90
    freccia