• Siracusa. Servizio idrico, seduta "ad hoc" del consiglio comunale in vista della proroga

    Il futuro immediato della gestione del servizio idrico integrato nel capoluogo al centro di una seduta specifica del consiglio comunale, convocata dal presidente, Santino Armaro per il prossimo lunedì (22 febbraio), alle 10. Il passaggio segue l’incontro tra il sindaco, Giancarlo Garozzo e l’assessore al Servizio Idrico, Pierpaolo Coppa con i vertici di Siam, la società il cui contratto scadrà alla fine del mese e con cui l’amministrazione comunale pensa di proseguire il rapporto con un’ordinanza urgente a firma del sindaco. Un modo per garantire la continuità del servizio e i livelli occupazionali (86 i lavoratori in attesa di risposte in merito al proprio destino lavorativo) in attesa che la Regione chiarisca la propria posizione e soprattutto le proprie intenzioni sulla gestione dell’acqua in Sicilia. Per il momento, i chiarimenti formali richiesti da palazzo Vermexio agli uffici palermitani non avrebbero avuto adeguata risposta, lasciando tutti in una sorta di “limbo” di cui si discuterà anche nel corso della seduta del consiglio comunale del prossimo lunedì mattina. La convocazione era stata richiesta da 15 consiglieri comunali ed anche Garozzo e Coppa avevano sottolineato la necessità di compiere questo passaggio. La data del consiglio “ad hoc” è stata annunciata ieri da Armaro, durante la seduta consiliare dedicata agli oneri di urbanizzazione. Un’ulteriore richiesta è partita da Simona Princiotta, che ha invitato il presidente del consiglio comunale a convocare una seduta aperta, che preveda anche la partecipazione della deputazione nazionale e regionale come, del resto, prevedeva l’originaria sollecitazione partita dai 15 consiglieri.

    728x90
    freccia