• Siracusa. "Un’anima comune: l’architettura siculo-aragonese" in mostra a palazzo Bellomo

    “Un’anima comune: l’architettura siculo-aragonese” è il titolo della rassegna dedicata alla presenza aragonese nel Mediterraneo, che sarà inaugurata domani, alle 17, a palazzo Bellomo, alla presenza del presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, del direttore della Fondazione Federico II, Francesco Forgione, del sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo, del vice sindaco, Francesco Itala, del presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Siracusa, Lilia Cannarella, della direttrice del museo Bellomo, Giovanna Susan e dei curatori della mostra, Luis Agustín e Aurelio Vallespín dell’UIl giorno dopo, mercoledì 14 gennaio alle 17, a palazzo Montalto, invece, relazioneranno i docenti universitari spagnoli, assieme a Marco Nobile dell’Università di Palermo e ad Alessandro Brandino, docente della Sds di Architettura di Siracusa, dopo un indirizzo di saluto dell’architetto Lilia Cannarella e del direttore della Fondazione FedericoII Francesco Forgione. L’iniziativa è promossa dal governo d’Aragona e dall’Assemblea regionale siciliana, con la Fondazione Federico II, l’Ambasciata di Spagna, l’Istituto Cervantes e l’Università di Saragozza, per celebrare la cultura dei sovrani della casa di Trastamara, che regnarono, con un proprio ramo isolano, anche in Sicilia, in seguito alla guerra del Vespro.

    728x90
    freccia