• Siracusa. Villa Azzurra, revocata l’istanza di fallimento. Cavallaro: “Garantiti il pagamento ai creditori e i posti di lavoro”

    Nessun fallimento per “Villa Azzurra”. Lo annuncia Giuseppe Cavallaro, legale della Casa di Cura siracusana. La notizia arriva dal Tribunale fallimentare, che questa mattina ha revocato l’istanza di fallimento di “Villa Azzurra”, anche a seguito dell’intervento della Procura della Repubblica che ha rinunciato a qualsiasi ipotesi fallimentare. La nuova compagine sociale della Casa di Cura, attraverso aumenti di capitali reali, ha infatti garantito il pagamento del 100% dei creditori, soprattutto tributari».La Casa di Cura Villa Azzurra, nell’esprimere soddisfazione per questo grande risultato, che vede riconosciuti tutti gli sforzi della nuova compagine sociale, ha conferito mandato all’avvocato Giuseppe Cavallaro di esercitare tutte le azioni civili, penali e cautelari nei confronti dei precedenti soci e amministratori di Villa Azzurra «i quali – aggiunge l’avvocato Giuseppe Cavallaro – hanno creato un buco di oltre 12milioni di euro che sarà reintegrato al fine di tutelare sia i nuovi soci della Casa di Cura sia l’erario».L’avvocato Giuseppe Cavallaro conclude: «Ciò vuol dire che “Villa Azzurra”, con questa nuova compagine sociale, può e potrà continuare a svolgere la sua attività d’eccellenza nel panorama sanitario aretuseo, e non solo, senza più alcun rischio fallimentare. Garantiti, di conseguenza, tutti i posti di lavoro che anzi, grazie a importanti progetti di sviluppo finalizzati al miglioramento dell’offerta sanitaria, saranno incrementati».

    728x90_jeepr_4xe
    freccia