• Sorpresa, adesso corrono anche i numeri di AstraZeneca: a tre cifre all’hub di Siracusa

    Il dato è più sorprendente che curioso: sono state 232 le dosi di AstraZeneca somministrate ieri all’hub provinciale di Siracusa. Dopo mesi e mesi di paure, preoccupazioni e rinunce improvvisamente corrono anche i numeri del siero anglo-svedese che – nelle ultime settimane – raramente superava la 50 inoculazioni quotidiane nella stessa struttura, la principale della provincia.
    I siracusani hanno ritrovato fiducia? In verità, sull’improvviso rilancio di AstraZeneca influiscono diverse concause. L’accelerazione nelle convocazioni per le seconde dosi, ad esempio. E poi la vaccinazione degli appartenenti alle forze dell’ordine rimasti fuori nel primo giro. E ancora la ripresa delle inoculazioni anche per il personale scolastico. Incidono sui numeri in rialzo di AstraZeneca, anche se in maniera limitata, le adesioni degli studenti maturandi che possono presentarsi senza prenotazione per la vaccinazione con AstraZeneca o Janssen. Ed infine, in piccola parte, un parziale ritorno di fiducia che convince sempre più persone ad accettare la dose proposta in anamnesi, anche se di AZ.
    In generale, dopo tre giorni difficili su cui ha pesato l’assenza di dosi, crescono tutti i numeri dell’hub provinciale tornato ieri sera alla chiusura sopra quota 1.000 dopo aver toccato i minimi stagionali di appena 400 inoculazioni. Ma, come detto, non c’erano vaccini disponibili con penuria di Pfizer e Janssen. Da oggi inizia l’operazione recupero, con la riconvocazione tramite sms di quanti – nei giorni scorsi – si sono visti spostare la prenotazione “a data da destinarsi”.

    freccia