• Sortino. Tasse e incomprensioni, Ncd: "Comune poco sensibile"

    “Un atteggiamento superficiale quello dell’amministrazione comunale, che tartassa i cittadini ma non si preoccupa di recapitare loro le necessarie bollette”. La protesta parte dai circoli del Nuovo Centro Destra  “Pandolfo” e “Atena”, che esprimono disappunto per le scelte compiute dalla giunta comunale. “I sortinesi, come tutti gli italiani- ricordano i circoli del “Ncd”- devono fare i conti con la nuova tassazione imposta dal Governo (Imu, Tari e Tasi). Siamo alla scadenza per pagare l’imposta sugli immobili per le seconde case, mentre entro il 30 giugno si dovrà pagare la prima rata di acconto della Tari, ma le famiglie non hanno ricevuto nulla”.   I presidenti dei due circoli, Sebastiano Bongiovanni e Desirée Galati ricordano “gli errori commessi per il conguaglio Tares che si doveva pagare a dicembre e la protesta dei cittadini, che spinsero il consiglio comunale a rinviare la scadenza al 31 luglio con l’obbligo di inviare nuovamente le bollette. Ad oggi- ricordano Bongiovanni e Galati- non avviamo notizie nemmeno in merito alla soluzione di questo problema. Non si può governare- conclude la nota- senza sensibilità verso le fasce più deboli e senza un minimo di programmazione e rispetto per la cittadinanza”.

    728x90_jeep_4xe
    freccia