• Tensione in via Verne, volontario di Protezione Civile finisce in ospedale. Era venuto da Modica

    Due volontari di Protezione Civile sono stati aggrediti in via Giulio Verne, a Siracusa. Nella zona della Fanusa da ore continuano gli interventi per cercare di aiutare i residenti in difficoltà, a causa degli allagamenti. c’è molta tensione per via della situazione ma non è assolutamente giustificabile quello che è accaduto. Uno è finito in ospedale, colpito – pare- da almeno due pugni in volto.
    Secondo i volontari e alcune persone che avrebbero assistito alla scena, un abitante della zona avrebbe sferrato i pugni spedendo al pronto soccorso un ragazzo arrivato da Modica per aiutare i siracusani in difficoltà. La causa della lite sarebbe stata la presenza al centro della strada del mezzo di Protezione Civile, impegnato a far drenare l’acqua ancora presente. Per via di una seconda vettura civile parcheggiata in strada, l’uomo non sarebbe riuscito a passare con la sua auto e da lì sarebbe partita una discussione, culminata con i pugni in volto. Ma proprio quest’ultimo, invece, avrebbe invece raccontato di essere stato a sua volta aggredito da alcuni volontari. Presentate denunce incrociate su questa vicenda.
    Di sicuro c’è che un odei due volontari di Protezione Civile ha riportato un trauma cranico. Non ci sono parole per commentare l’accaduto. Mentre anche dalle altre province si mobilitano per prestare soccorso ad una Siracusa ferita dal maltempo, c’è qualcuno che trova corretto agitare i pugni per far valere le proprie ragioni.

    freccia