• Volley, B2. Rush finale per l'Holimpia. Vincere a Santa Teresa di Riva per ipotecare la promozione

    Sono passate tre settimane dall’ultimo impegno agonistico ufficiale. L’Holimpia torna in campo  per affrontare la delicata trasferta di Santa Teresa di Riva. Ad attenderla,  una Effe Volley che schiuma rabbia per la sconfitta incassata all’andata. Si annuncia un’accoglienza “calda” con almeno 700 chiassosi tifosi locali. “Già all’andata – dice coach Santino Sciacca – abbiamo tastato con mano la passione dei tifosi messinesi. Ci attende un’altra partita difficile, che può rivelarsi decisiva in caso di nuovo successo. Vincere a Santa Teresa significherebbe ipotecare la promozione”.
    L’Holimpia condivide il primo posto nel campionato di B2 femminile con il Golem Palmi (domani ospite del Vittoria) a quota 53 punti. Ha però disputato una gara in meno rispetto alle calabresi, che riposeranno proprio in occasione dell’ultimo turno, tra due settimane. “Anche se dovessimo chiudere il torneo a pari punti – spiega Sciacca – saremmo promosse noi perché si tiene conto del numero complessivo di vittorie e noi ne avremmo ottenuta una in più delle avversarie”. Fare il pieno domani, pertanto, vorrebbe dire poter farsi bastare tre punti nelle due restanti gare di campionato. “Significherebbe avere la possibilità di festeggiare la promozione battendo in casa la Planet Catania tra una settimana. A Santa Teresa ci attende una battaglia di nervi e le ragazze dovranno essere brave a non farsi condizionare dall’ambiente. Sarà dura perché le nostre avversarie cercano una vittoria di prestigio, ma noi daremo tutto per superare anche questo ostacolo”.
    Allenamenti intensi per le siracusane durante la lunga pausa. Sciacca ha insistito soprattutto sulla fase difensiva e sul muro.

    freccia