• Il Parco della Neapolis si conferma meta preferita, oltre 30mila visitatori nella prima parte di agosto

    Nonostante il calo di presenze legato all’emergenza covid, il parco archeologico della Neapolis si conferma tra i monumenti più visitati della Sicilia. Sono stati infatti 33.457 i visitatori che hanno ammirato il Teatro greco e le altre bellezze dell’area archeologica siracusana nei primi 15 giorni di agosto, confermando il trend positivo del turismo culturale nell’isola.
    Quasi seimila presenze solo nel lungo weekend ferragostano, segnato peraltro dall’apertura serale della Neapolis (13 e 14 agosto).
    La visita al chiaro di luna piace, come confermano i numeri complessivi: 2.600 presenze complessive nelle sei serate di apertura. E i tour sotto le stelle proseguono il 19 e il 23 agosto, sempre secondo le rigorose misure di sicurezza previste e con la prenotazione obbligatoria online.
    Sono state invece 9.077 le presenze registrate al castello Maniace. Oltre 2.400 solo nel lungo fine settimana di ferragosto quando i turisti hanno affollato il monumento con vista sul Plemmirio.
    “Siamo molto soddisfatti di questi numeri, che confermano la bontà delle iniziative che abbiamo messo in campo come concessionari, insieme alla direzione del Parco ed alla Soprintendenza”, commenta Andrea Benedino, amministratore delegato di Aditus, società concessionaria per i servizi aggiuntivi.

    Foto: Parco Archeologico di Siracusa

    freccia