• Pallamano Aretusa: maschile, femminile, giovani e scuole, il bilancio del presidente Villari

    E’ uno sguardo soddisfatto e compiaciuto quello che mostra il presidente della Pallamano Aretusa: Placido Villari (nella foto). La sua società, nata appena pochi mesi fa, sta assurgendo agli onori regionali e si prepara ad affrontare settimane e partite importanti in questo finale di stagione che si preannuncia esaltante. Dopo appena 8 mesi dalla costituzione della società ci troviamo in una situazione che, obiettivamente, era difficile pronosticare potesse essere migliore; le nostre formazioni, impegnate nei rispettivi campionati, stanno ottenendo degli ottimi risultati, in alcuni casi anche ben la di là delle più rosee aspettative, ci troviamo in piena corsa per obiettivi importanti e in generale c’è grande attenzione verso il movimento con molte richiesta da parte di chi vuole avvicinarsi alla nostra disciplina. Non per cavalleria, ma perchè rappresenta il campionato nazionale di maggior prestigio a cui partecipa una squadra della provincia di Siracusa, vorrei partire  dalle serie A2 femminile; le ragazze occupano attualmente il secondo posto alle spalle del Marsala, una squadra costruita per il salto di categoria e con molte giocatrici provenienti da fuori regione. Noi con le nostre ragazze, un mix di esperienza e gioventù, ci stiamo comportando molto bene e anche negli scontri diretti con la capolista (imbattuta e a punteggio pieno) abbiamo ben figurato raccogliendo il plauso da parte degli addetti ai lavori, il duo tecnico Signorelli – Rosapinta ha amalgamato le due anime della squadra nonostante le mille difficoltà a causa dell’impossibilità , per carenza di spazi, ad allenarsi con continuità ed in orari consoni. Per quello che riguarda gli uomini e in particolare la serie B è da qui che vengono le maggiori sorprese. Se ad inizio campionato mi avessero detto che a questo punto della stagione ci saremmo trovati al secondo posto dietro una squadra come l’Albatro, obiettivamente con giocatori, anche stranieri, lusso per questa categoria e probabilmente anche per la superiore, avrei pensato mi stessero prendendo in giro, e invece è tutto vero, attualmente siamo al secondo posto e quello che più conta rispettando pienamente il nostro progetto che voleva essere di sviluppo e integrazione dei numerosi under che sono adesso in pianta stabile i prima squadra. Nella prima parte del campionato abbiamo condiviso il progetto con alcuni giocatori di maggiore esperienza che ci hanno dato una mano ad integrare e far migliorare i giovani ma che sapevamo che a partire dal girone di ritorno, per motivi di lavoro, avrebbero dovuto diminuire il loro impegno e di conseguenza la loro disponibilità; ci avevamo visto lungo e adesso ci godiamo i frutti di questa programmazione. Parlando dei nostri Under 17, 15, 13 e 11: i primi ad un passo dalla conquista del pass per la Final Four regionale nonostante ci presentassimo con un rooster composto in larga parte da under 15. Gli Under 15 finora imbattuti e tra i principali candidati per la conquista del titolo regionale, i più piccoli dell’Under 13 che nelle prime apparizioni hanno impressionato  per la qualità del gioco e l’agonismo messo in campo. Per non parlare dei Under 11; un gruppo di ragazzini che si sono avvicinati quest’anno alla pallamano e che ne sono già rimasti affascinati, divertendosi, giocando e finora anche vincendo anche se l’aspetto agonistico è assolutamente secondario. A luglio andremo al Festival Nazionale della pallamano di Misano Adriatico con le categorie Under 15 (sperando di arrivarci da detentori del titolo regionale) e Under 13, quasi 30 ragazzini vivranno una bellissima esperienza di sport, amicizia e crescita, non solo tecnica ma personale. Nel mese di aprile porteremo a termine il nostro progetto nelle scuole con un torneo che impegnerà un centinaio di ragazzini delle scuole medie con cui abbiamo lavorato questo inverno. Inoltre come non ricordare anche la convocazione in nazionale Under 17 del nostro atleta Sortino e la convocazione per ben 6 dei nostri under 15 nella rappresentativa regionale che difenderà la Sicilia alla prossima Coppa delle Regioni. Vorrei ringraziare tutti i componenti del mio staff, sia dirigenziale, con a capo il vicepresidente Santoro e tutti i consiglieri in particolar modo Pugliara, Piazzese  e Faraci , lo staff medico con il Dott. Comitini e il fisioterapista Sortino, nonchè quello tecnico con i vari Signorelli, Rosapinta, Rudilosso, Settembre, Prestia, che giorno dopo giorno mettono dei mattoni sulla costruzione di questo progetto, infine come non ringraziare gli sponsor che ci aiutano e sostengono sia materialmente che affettivamente e che hanno sposato il nostro progetto, cosi come le centinaia di tifosi che settimanalmente seguono le nostre partite, ed è un grande piacere rivedere gli spalti del palazzetto affollati come i vecchi tempi in cui la pallamano era la disciplina regina in città”.

    728x90_Alfa
    freccia