• Pallamano, l’Aretusa Under 15 di forza con lo Scicli. E adesso testa al derby e alla fase regionale

    Bellissima e avvincente partita quella che ieri ha visto contrapposte le formazioni under 15 dell’ Aretusa e dello Scicli. Ha vinto l’Aretusa di Alfio Settembre con il punteggio di 26 a 24 al termine di una partita che ha visto avanti gli sciclitani fino al massimo +3 a 12 minuti dalla fine. Aretusa in formazione largamente rimaneggiata per la contemporanea assenza di 3 titolati e iblei venuti a Siracusa per dimostrare che il secondo posto, alle spalle della capolista Siracusa, è più che meritato. Primo tempo di marca ospite con Iurato, Ciavorella e Carbone che più volte mettono in difficoltà la difesa siracusana che stenta a ricreare meccanismi che fin qui ne hanno costituito uno dei punti di forza. In attacco scarsa precisione al tiro e la giornata di grazia del portiere ospite fanno si che al termine del primo tempo il punteggio sia di 11 a 9 a vantaggio dei ragusani. Nel secondo tempo stesso copione per i primi 13 minuti, fino al 16 – 13 per lo Scicli, quando un decisivo cambio difensivo, voluto da mister Settembre, ha messo in difficoltà l’attacco ospite consentendo alla difesa di recuperare più di un pallone e ripartire in contropiede, contemporaneamente Bruni, Giuliano e Faraci, su attacco organizzato, ritrovavano con costanza la via della rete consentendo prima l’aggancio, sul 22 pari, e poi nel rush finale il sorpasso fino al definitivo 26- 24. Ancora una volta la difesa si è rivelata l’arma in più dei siracusani, con un lavoro tanto oscuro quanto utile di Parisi che è riuscito a ridurre il potenziale offensivo degli avversari dando maggiore stabilità alla difesa. Il tabellino: Bruni (14, nella foto), Giuliano (5), Faraci (6), Bellamacina (1), Pugliara, Carnemolla, Yatawarage, Caramagno, Pistritto, Parisi. Prossimo appuntamento venerdi 5 aprile alle 15:15 per l’ultimo derby dell’anno contro i pari età dell’Albatro, poi testa alle finali regionali di metà maggio, ma prima ci sarà da superare l’ostacolo della qualificazione alla Final Eight in una partita secca che vedrà gli aretusei contrapposti al San Cataldo il 14 aprile sul campo neutro di Enna, avversario sulla carta largamente alla portata dell’Aretusa.

    6469_bmw_theix3_aRicarica_728x90_ga
    freccia