• Pallanuoto, l’Ortigia riparte. Piccardo: “Tre finali per entrare nelle prime sei”

    Sabato pomeriggio ritorna il campionato di Serie A1. L’Ortigia di Stefano Piccardo riparte dal Foro Italico di Roma, ospite della Roma Nuoto, formazione ancora in corsa per l’accesso alla Final Six. I giallorossi di mister Gatto sono al nono posto, ma a sole tre lunghezze dalla sesta posizione e, quindi, si giocano le ultime speranze di centrare i play-off. L’Ortigia, dal canto suo, è chiamata a riscattare la brutta sconfitta interna rimediata con il Posillipo prima della sosta. I biancoverdi saranno privi di Christian Napolitano, squalificato, mentre la Roma dovrebbe essere al completo e punterà anche sui gol dell’ex Ortigia, Steven Camilleri. Per Giacoppo e compagni un’altra sfida durissima, un altro ostacolo da superare nel cammino che conduce alla Final Six.

    Il tecnico biancoverde. Stefano Piccardo, ci presenta il match contro i giallorossi: “La Roma è un avversario impegnativo. Ha due centri di buonissimo livello, due buoni difensori e un portiere che, all’ultima Europa Cup, ha giocato ed è ormai il secondo della Nazionale. In più ha due buonissimi stranieri come Paskovic e Steven Camilleri. Insomma una squadra organizzata e ben allenata. Va aggiunto anche che quella del Foro Italico non è una piscina che aiuta a giocare bene, in quanto è più stretta e tante squadre incontrano difficoltà quando ci vanno. Sarà una partita non facile da affrontare”.

    I biancoverdi hanno approfittato della lunga sosta per intensificare gli allenamenti e ritrovare un po’ di condizione fisica, segnata da un periodo molto impegnativo: “Arriviamo da una settimana di carico – afferma il   tecnico dell’Ortigia – nella quale abbiamo fatto molti allenamenti. Andremo a Roma consapevoli delle insidie e inoltre dovremo fare a meno anche di Napolitano, che è squalificato. Per noi sarà un momento importante perché queste ultime tre partite, escludendo quella con il Recco, rappresentano tre finali per provare ad arrivare nelle prime sei, che è il traguardo che rincorriamo dall’inizio dell’anno.”.

    Piccardo, infine, torna sulla sconfitta con il Posillipo nell’ultimo turno di campionato: “Eravamo un po’ contratti, forse abbiamo sentito troppo l’avvenimento. Riguardando il video della partita, abbiamo visto che ci sono stati dei momenti in cui non abbiam prodotto niente, da nessun punto di vista. Personalmente credo che Roma sarà importante anche per eliminare tutte le scorie che la sconfitta con il Posillipo ci ha lasciato addosso”.

    728x90_jeep
    freccia