• Pallanuoto, l’Ortigia vince un derby intenso e blinda il quinto posto

    L’Ortigia blinda il quinto posto (utile in ottica Final Six scudetto) ma la Nuoto Catania esce a testa altissima dalla “Paolo Caldarella” (11-10). Perché il sette di Giuseppe Dato, condannato ai play out, ha dimostrato di essersi lasciato alle spalle la batosta di Brescia e ha tenuto punto a punto contro i più quotati avversari. Un po’ come all’andata quando a Nesima terminò in parità, anche ieri pomeriggio Kacar e compagni hanno sfiorato il pari, grazie soprattutto ad una grande reazione nel primo tempo quando l’uno-due iniziale firmato Napolitano-Jelaca avrebbe potuto tagliare le gambe alla Nuoto Catania che proprio con Kacar e le “bombe” di Catania è rimasto a galla. Nel terzo tempo però l’Ortigia ha raggiunto il massimo vantaggio (+3), così come nell’ultimo quarto quando i ritmi sono calati vistosamente e l’Ortigia, nonostante qualche errore di troppo, è riuscita ad amministrare con il sette etneo che grazie a Privitera (ad 1’42”) e Kacar (a 8 secondi) ha ridotto il passivo ad una sola lunghezza.

    6469_bmw_theix3_aRicarica_728x90_ga
    freccia