• Pallanuoto, Ortigia a Savona. Capitan Giacoppo: “Tutti ci conoscono ma risaliremo”

    Dopo due ko di fila che hanno un po’ spento l’entusiasmo di inizio stagione dopo la qualificazione all’EuroCup e la vittoria con la Lazio alla prima di campionato, l’Ortigia è chiamata ad una riscossa come sottolinea coach Piccardo: “Testa bassa e lavoro”, pochissime le parole del tecnico alla vigilia della nuova trasferta di campionato che sabato porterà l’Ortigia nella piscina della Rari Nantes Savona.
    I biancoverdi, reduci da due sconfitte consecutive, l’ultima delle quali in casa contro la Florentia, non ha risparmiato fatica e studio per riprendere il cammino in campionato.
    “Dobbiamo imparare dalle due sconfitte consecutive – ripete Piccardo – e per imparare bene devi lavorare duro, anche con la testa. Non sarà una trasferta semplice. I biancorossi sono una squadra di carattere che davanti al proprio pubblico si esalta. A noi il compito di giocare una partita di carattere e di grande concentrazione.”
    I siracusani, che domani sera svolgeranno la rifinitura alla “Zanelli” di Savona, in settimana hanno giocato in amichevole alla “Zurria” contro la Nuoto Catania. In Liguria sarà ancora assente Boris Vapenski fermo per scontare la seconda giornata di squalifica.
    “Le squadre ora ci conoscono e ci affrontano con maggiore determinazione – aggiunge capitan Massimo Giacoppo – Si è visto chiaramente nelle ultime due partite. Sono due sconfitte di cui far tesoro e tenere bene a mente per il prosieguo. Ma, come non ci siamo esaltati prima, non ci abbattiamo sicuramente adesso. Continuiamo a lavorare come abbiamo sempre fatto.”

    728x90_jeep_4xe
    freccia