• Pallanuoto: Ortigia più forte di avversario e arbitro, superata la Canottieri Napoli

    Dopo due sconfitte di fila, tra campionato e Coppa, l’Ortigia torna al successo e lo fa abbastanza meritatamente contro una Canottieri Napoli mai doma e a dispetto di una direzione arbitrale non sempre felice, tanto da aver innervosito oltre misura i biancoverdi specie nel terzo tempo quando i partenopei si erano rifatti sotto, anche in virtù dell’espulsione definitiva di Christian Napolitano. Ma come al solito la squadra di Piccardo ha avuto un Giacoppo in più (pregevoli marcature del capitano biancoverde) ma anche Cassia e Di Luciano determinanti nel secondo tempo quando è stato di fatto scavato un solco contro Napoli. Eppure in certi frangenti l’Ortigia non ha saputo approfittare dell’uomo in più (un po’ come Napoli) per una gara che forse sarebbe stata potuta condurre in maniera più agevole fino alla fine. Alla “Paolo Caldarella” termina comunque 10-7 e questo successo rilancia l’Ortigia in chiave Final Six anche se il cammino è ancora lungo e le fatiche da gestire pure.

    freccia