• A Priolo distributori automatici dove ritirare gratuitamente kit per le deiezioni canine

    Tessere magnetiche che consentono di ritirare gratuitamente, dai distributori automatici, i kit per raccogliere le deiezioni canine. Sono stati consegnati ai proprietari di cani indentificabili con il microchip dal sindaco Antonello Rizza, assieme al comandante della Polizia Municipale, Giuseppe Carpinteri e ai rappresentanti delle associazioni delle guardie ambientali che hanno anche presentato l’iniziativa nella sala conferenze del centro diurno per anziani. Sette, in tutto, i distributori automatici da cui si potranno ritirare i kit con le tessere magnetiche, installati nei parchi e nei luoghi in cui maggiormente si registra la presenza di cani. Un modo con cui si intende sensibilizzare i cittadini a tenere pulito il territorio, ma anche a evitare le multe previste per chi porta a passeggio il proprio amico a quattro zampe senza essere munito di kit. Per il controllo e la ricarica dei
    distributori, in ausilio al Comando della Polizia Municipale, è stata attivata una
    convenzione, per un anno, con le associazioni delle guardie ambientali presenti nel Priolese. “Le guardie ambientali hanno soprattutto l’importante compito di contrastare il
    fenomeno delle deiezioni canine – dice il sindaco di Priolo, Antonello Rizza – ormai
    ci sarà tolleranza zero perché i proprietari dei cani sono stati forniti dei kit e
    non hanno più alcuna giustificazione. Le multe arriveranno puntuali e salate”.
    Complessivamente è prevista una spesa di 27.000 euro. “Si tratta di una somma prevista nel capitolo di spesa degli acquisti – aggiunge il primo cittadino – che non poteva essere destinata ad altri fini, come alcuni oppositori di questa iniziativa hanno strumentalmente richiesto”.
    L’Amministrazione Comunale di Priolo installerà nel centro urbano anche sei
    fontanelle automatiche predisposte per fare bere i cani. Si tratta di fontane
    temporizzate, dalle quali, nella parte alta, possono bere le persone. In basso,
    invece, hanno una ciotola destinata ai cani. Serviranno, anche e soprattutto, per i
    cani di quartiere. Per tutti quei randagi che sono stati reimmessi sul territorio,
    in ossequio alle norme vigenti e su input dell’Asp, la quale chiede che gli animali
    vengano costantemente monitorati, controllando le condizioni di vita ed il loro
    stato di salute.
    E dopo questa iniziativa e quella della spiaggia riservata ai cani, l’amministrazione di Priolo intende incrementare le iniziative animaliste. Tra queste – conclude il sindaco Antonello Rizza – la realizzazione di un cimitero per cani, ma anche gatti, canarini o qualunque altro tipo di animale domestico a cui si è affettivamente legati e di cui si vuole conservare il ricordo dopo la sua morte”.

    728x90_jeep_4xe
    freccia