• Promozione: Priolo che impresa, Real ed Rg punti molto pesanti. La giornata prolifica delle aretusee

    La quarta giornata di ritorno del girone D di Promozione verrà certamente ricordata quale quella più prolifica per le formazioni siracusane. Non tanto in termini di vittorie (perché è arrivata solo quella pesantissima dello Sporting Priolo sul Ragusa) quanto per la valenza dei risultati ottenuti anche dal Real Siracusa Belvedere e l’Rg Siracusa. Forse il calcio dilettantistico siracusano non sta poi messo così male, forse necessiterebbe soltanto di strutture più adeguate. Lo Sporting Priolo, ad esempio, dopo tanto peregrinare, sembra aver trovato il proprio fortino, ovvero il “Franco Bianchino” di via Pachino dove adesso cadono tutte, a cominciare dal Ragusa, big del campionato, caduta sotto i colpi di Sottile e Sirugo. “Una grandissima prestazione – dirà il tecnico Saro Monaca a fine partita – contro un grande avversario. Dopo tanto girovagare adesso noi abbiamo trovato “casa” e quantomeno tra allenamenti e gare di campionato giocheremo sempre sulla stessa superficie”. Priolo che entra prepotentemente nella griglia play off, quella in cui c’è stabilmente da tempo il Real Siracusa di Danilo Gallo che stava per compiere il colpaccio a Pozzallo grazie a Miraglia laddove poche settimane fa erano cadute Enna e Ragusa stesse. Il pari proprio nel finale ha lasciato un po’ di amaro in bocca ma anche la consapevolezza che gli aretusei terzi in classifica potranno giocarsela fino alla fine perché Ragusa ed Enna non sono scappate via, anzi accusano un calo da qualche settimana a questa parte. Prova ne sia che lo stesso Enna secondo, 4 lunghezze avanti del Real, è stato stoppato in casa dall’Rg Siracusa rimasto a galla con una rete di Serrentino al “Gaeta” per un pareggio che tiene ancora fuori dalla griglia play out gli aretusei del patron Pepoli. Come dire, questo girone D del campionato di Promozione parla anche (e soprattutto) siracusano.

    freccia