• Siracusa. Edilizia scolastica, la Cisl chiede un tavolo per fare il punto

    Un focus sull’edilizia scolastica, mettendo intorno ad un tavolo tutti coloro i quai, in un modo o nell’altro, hanno competenza in materia. La richiesta parte dalla Cisl ed è rivolta principalmente al vice presidente di Anci Sicilia, Paolo Amenta. Riguarda, nel dettaglio, la convocazione di una conferenza dei servizi, mettendo da parte le querelle mediatiche. Il segretario generale territoriale del sindacato, Paolo Sanzaro e i segretari di Filca, Paolo Gallo e Scuola, Patrizia Epaminonda esprimono disappunto per le notizie fornite nei giorni scorsi, contrastanti tra loro, dal sindaco, Giancarlo Garozzo, da una parte e dal deputato regionale Vincenzo Vinciullo, dall’altra. “Dobbiamo evitare che, ora l’Ufficio scolastico regionale, ora il ministro alle Infrastrutture di turno – sottolineano Paolo Sanzaro, Paolo Gallo e Patrizia Epaminonda – contestino ritardi o incompletezze nelle pratiche trasmesse al Provveditorato opere pubbliche Sicilia. Lo screening presentato dal sindaco Garozzo fa il punto di una situazione che deve essere seguita con attenzione; chiunque contribuisse ad allungare i tempi di progettazione, di pareri, quindi di approvazione, e peggio di perdita dei finanziamenti, si assumerebbe una grossa responsabilità”. I rappresentanti della Cisl fanno presente che il rischio di perdita di fondi per l’edilizia scolastica degli istituti superiori “è concreto” e legato anche “al problema di competenza dell’ex Provincia”.

    728x90_jeep_4xe
    freccia