• Siracusa. "Politici, basta egoismi e indifferenza. Corruzione piaga dei nostri giorni"

    “La corruzione è una piaga del nostro tempo”. L’arcivescovo emerito di Siracusa, monsignor Giuseppe Costanzo “bacchetta”  i politici. Lo fa nel corso del ritiro spirituale per politici e operatori sociali promosso  dall’Ufficio diocesano per la Pastorale sociale e del lavoro, giustizia, pace e salvaguardia del creato al Santuario della Madonna delle Lacrime.
    “Per essere fedeli al Vangelo e alla storia, per superare l’odierna crisi, che non è solo economica e sociale, ma anche culturale,  morale e spirituale, bisogna liberare il cuore da ogni forma di egoismo e di indifferenza  e imparare l’arte di amare: amare Dio e amare il prossimo, specialmente i poveri,  i quali come dice Papa Francesco,  non possono aspettare”.
    E per essere ancora più chiaro, monsignor Costanzo spiega che “non è buona la ricchezza che nasce dallo  sfruttamento dei poveri e dei fragili; quella dell’illegalità; della finanza-slot; della prostituzione, delle guerre, del traffico delle droghe; quella che nasce dal mancato rispetto dei lavoratori e della natura. Dobbiamo avere la forza di dire che questa pseudo-ricchezza  non è buona, e dirlo senza se e senza ma”, con tanto di citazione di Luigino Bruni.
     

    freccia