• Siracusa. Via Mirabella diventa "Social Street", pranzo sociale nel cuore di Ortigia

    Il cuore di Ortigia si trasforma in location per il primo pranzo sociale della “Mirabella Social Street”, domenica primo marzo, da mezzogiorno in poi. Via Mirabella, “strada sociale”. Il progetto è del Mar-Modulo Residenza Artisti, dell’Impact Hub Siracusa, sulla scia della bolognese Social Street di via Fondazza. Un modo per conoscere i residenti di via Mirabella, conoscere le loro storie, “rilanciare questa bella via del centro storico e ridare un’identità alle persone che la abitano”. L’idea ha raccolto le adesioni di commercianti ed esercenti della zona, fino allo slargo Mergulensi. Padre Lombardo ha messo a disposizione la chiesetta di San Tommaso e il Fai , fondo per l’ambiente, si è messo a disposizione per chi volesse visitarla. Infine, il proprietario di un basso in vendita da anni ha detto “si” alla possibilità di usare il suo locale per una mostra che parla di favole contemporanee, a cura di Viviana Santanello e Ricardo De Sonis De Morais. Ci saranno animatori ad allietare chi prenderà parte all’iniziativa, mentre il Comune ha concesso la chiusura al traffico da corso Matteotti, ingresso via Mario Adorno allo slargo di via San Pietro dalle 11,30 alle 15,30. Per strada, non auto ma tavole imbandite. Chi volesse partecipare può portare qualcosa da mangiare e condividere con gli altri.

    freccia