• Siracusa. Cede solaio in Radiologia, il vecchio ospedale vuole andare in pensione

    Il vecchio ospedale di Siracusa continua a mandare inequivocabili segni della sua vetustà. Una parte del solaio di radiologia ieri ha accusato un cedimento, portando alla chiusura della sala diagnostica. Il macchinario, investito dal piccolo crollo, non avrebbe riportato grossi danni e sarebbe pertanto ancora pienamente funzionante. Ma si è dovuto per il momento interdire l’accesso. La causa del cedimento sarebbe da ricercare in infiltrazioni di acqua, dopo le recenti precipitazioni. L’inconveniente dovrebbe essere risolto nel giro di una decina di giorni, al termine dei necessari lavori di ripristino e messa in sicurezza.
    I limiti strutturali dell’Umberto I sono ormai noti. Si attendeva la nomina del commissario straordinario per la realizzazione del nuovo nosocomio in modo da accelerare e rende spedite tutte le procedure. “Sto seguendo quotidianamente presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri la questione”, assicura la parlamentare Stefania Prestigiacomo (FI) che con un suo emendamento ha permesso che il modello commissariale fosse applicato alla costruzione del nosocomio di Siracusa. “La nomina doveva avvenire entro 30 giorni dalla pubblicazione della legge sulla Gazzetta Ufficiale, di giorni ne sono passati oltre 45, ma pare che finalmente qualcosa si stia muovendo e che la nomina giungerà nei prossimi giorni”.

    freccia